Era apparso in rete a sorpresa pochi giorni fa un primo unboxing della nuova console Nintendo Switch. Un utente sosteneva, infatti, di averla ricevuta in anticipo. Si ricorda, infatti, che il debutto ufficiale è atteso per il 3 marzo ma errori simili, in passato, sono capitati a molte aziende quindi la notizia sembrava verosimile. In realtà le cose sono andate ben diversamente. L’utente Hiphoptherobot che ha postato l’unboxig ha successivamente affermato di sapere che effettivamente la provenienza della sua console era dubbia. Lo stesso utente ha anche aggiunto che Nintendo ha chiesto indietro la console.

Quello che era effettivamente accaduto lo ha spiegato qualche ora dopo la stessa casa giapponese. Sostanzialmente, alcuni dipendenti di un distributore americano avevano prelevato illegalmente alcune console dal magazzino per venderle direttamente ad alcuni utenti. In altri termini, alcuni dipendenti hanno rubato un certo numero di console che hanno venduto illegittimamente a dei clienti.

Chi ha acquistato queste console sembra che non abbia avuto alcuna conseguenza legale come lo stesso Hiphoptherobot che ha semplicemente restituito la console alla casa giapponese. Gli autori della truffa, invece, sono stati tutti identificati e sono attualmente indagati da parte delle forze dell’ordine locali.

Una vicenda molto brutta che fortunatamente si sta risolvendo rapidamente. Nintendo Switch debutterà il 3 marzo e solo allora arriveranno i primi veri unboxing ufficiali.