Al momento della sua presentazione, la console Nintendo Switch aveva sollevato molti dubbi sulla sua reale potenza. Tuttavia, la console della casa giapponese nasconderebbe un vero e proprio segreto e cioè una particolare modalità boost in grado di migliorare le prestazioni della GPU del 25%. Digital Foundry, avrebbe, infatti, rilevato questa particolare modalità di funzionamento in grado di dare un grande vantaggio prestazionale. Tecnicamente parlando, questa modalità boost porta la frequenza di funzionamento della GPU da 307.3MHz ai 384MHz aumentando le prestazioni che si rispecchiano in una migliore esperienza di gioco.

Da evidenziare, però, che questa scoperta non è accessibile in alcun modo dai giocatori. Trattasi, dunque, di una funzionalità opzionale che gli sviluppatori possono utilizzare per realizzare i loro giochi qualora serva un pizzico di potenza in più per migliorarli. In ogni caso è sicuramente una buona notizia che dovrebbe far ben sperare per l’arrivo di giochi convincenti, tecnicamente parlando, per i futuro.

Maggiore potenza lato GPU significa poter disporre di un frame rate più elevato e di maggiori effetti grafici a tutto vantaggio della godibilità complessiva del gioco. Si evidenzia, infine, che la console debutterà in Italia il prossimo 3 marzo a 329 euro. Tra gli ultimi dettagli emersi l’impossibilità, almeno momentanea, di poter utilizzare auricolari Bluetooth.