Per le fotocamere è un settembre spumeggiante: se solo qualche giorno fa Panasonic ha lanciato sul mercato la sua Lumix G7, nel week end è toccato a Nikon uscire allo scoperto. E lo ha fatto con un prodotto da mille e una notte.

La nuova Nikon 1 AW1 è la prima fotocamera impermeabile e antiurto a obiettivi intercambiabili disponibile sul mercato. Impermeabile (fino a 15 m), resistente agli urti (da altezze fino a 2 m), al gelo (fino a -10°C) e alla polvere.

Una secca risposta alla guerra instauratasi a colpi di lanci con la Samsung: il sensore CMOS da 14,2 megapixel in formato CX offre una gamma ISO estendibile fino a 6400, garantendo la possibilità di riprese anche in condizioni di scarsa illuminazione. La velocità di scatto in sequenza può arrivare a circa 60 fps fino a 20 fotogrammi.

Il sistema AF ibrido si caratterizza per un “autofocus a rilevazione di fase” capace di cogliere anche movimenti veloci e uno “a rilevazione del contrasto” per catturare dettagli. Invece i sistemi GPS e GLONASS integrati consentono di memorizzare le informazioni sulla posizione esatta ove si è effettuato lo scatto nei dati dell’immagine (EXIF).

Inoltre, è possibile riprendere filmati Full HD da 1080p anche sott’acqua e a basse temperature. Nei negozi da ottobre, per la primavera 2014 è previsto il lampeggiatore subacqueo Nikon SB-N10, un flash opzionale compatibile con Nikon 1 AW1.