Nexus 9, prodotto da HTC, sarà presentato il 16 ottobre: Google ha scelto la società di Taiwan per il tablet con Android L. Conosciuto col nome in codice di Volantis, monterà un Tegra K1 di NVIDIA a 64-bit, del quale già conosciamo le caratteristiche. La scelta d’abbandonare ASUS e Samsung che hanno prodotto Nexus 7, Nexus 7 (2013) e Nexus 10 sarebbe dovuta al programma Android Silver – che Big G non ha mai svelato ufficialmente – per una sorta di “rotazione” fra i produttori, chiamati a seguire le linee guida di Mountain View.

Il tablet ha uno schermo da 8.9″ a 2048×1440 pixel per 281ppi, 2Gb di RAM e connessioni WiFi più 4G/LTE in tagli da 16Gb e 32Gb. Non è chiaro se HTC vorrà equipaggiare il Nexus 9 con uno slot per microSD, ma l’ipotesi è lontana dall’essere credibile: la scocca dovrebbe essere in alluminio come quella di One (M8) e il prezzo delle varianti principali dovrebbe oscillare fra i $399 e i $499. Un costo più elevato dei predecessori che giustifica l’affiliazione a quel programma, Android Silver, orientato ai dispositivi di fascia alta.

Un aspetto interessante di Nexus 9, oltre all’aggiornamento del sistema operativo che potrebbe essere presentato insieme al tablet, sono gli accessori: HTC e Google lavorerebbero a una tastiera fisica da collegare al dispositivo, che lo trasformerebbe in una specie di Surface Pro 3. Che sia disponibile anche la caratteristica Dot View di One (M8)? Non è improbabile, conoscendo la strategia della società taiwanese. L’appuntamento è per la seconda metà d’ottobre, quando conosceremo il nuovo device e la data d’uscita di Android L.

Photo Credit: Kārlis Dambrāns via Photopin (CC)