Google potrebbe annunciare una seconda versione di Nexus 7, il tablet prodotto da ASUSTeK con Android. Il nuovo dispositivo, previsto in luglio, andrebbe a sostituire la gamma attualmente sul mercato: cambierebbero tanto le caratteristiche tecniche, quanto il prezzo. La competizione con Kindle Fire HD dovrebbe abbassare i costi di produzione e portare il device a $149, rimpiazzando Tegra 3 di NVIDIA con Snapdragon di Qualcomm. Il processore servirebbe a ridurre il consumo energetico, oltre a essere più economico del precedente.

Differente nel design, l’aggiornamento di Nexus 7 dovrebbe proporre una risoluzione più elevata. Il condizionale è d’obbligo perché Google, ASUSTeK e Qualcomm non hanno accordato alcuna conferma o smentita a Clare Jim di Reuters. È davvero percepita l’esigenza d’una nuova versione del tablet? Proprio ieri, ho commentato un’analisi per la quale i dispositivi dai 5” ai 7” non sono affatto considerati accattivanti dai consumatori. Forse, sarebbe stato preferibile migliorare il Nexus 10 e proporlo a un prezzo ancora più competitivo.

Nexus 10 che, per inciso, tuttora non è disponibile in Italia. ASUSTeK ha venduto circa otto milioni di Nexus 7 nell’ultimo anno e prevede d’arrivare a dodici entro il prossimo: sembrano cifre elevate, ma corrispondono alla minima parte del 6% delle vendite globali. Può darsi che Google abbia consultato delle statistiche diverse, considerando che parrebbe imminente un device da 5” di LG. Sbagliare due volte sarebbe imperdonabile e non sono così convinto che debbano guardare ad Amazon. Almeno, finché non produrrà uno smartphone.

Photo Credit: Houang Stephane via Photo Pin (CC)