È possibile che il progetto di realizzare un Nexus 6 esista davvero, nonostante LG abbia smentito d’essere in procinto di produrlo, e sarebbe Motorola a crearlo: un phablet da 5.9″ che sarebbe presentato dopo iPhone 6 con tanto di sensore per le impronte digitali — già attivo su iPhone 5S e Galaxy S5. Se Android Silver è stato il grande assente di i/O 2014, Dave Burke ha confermato che Google intenda continuare a distribuire dei Nexus e la scelta del produttore, che lavora anche a Moto X+1, appare quasi scontata. Avrà successo?

Le dimensioni contano e, se pure Apple sembra intenzionata a puntare su smartphone più grandi, un Nexus 6 potrebbe rispondere al nuovo iPhone e integrare quei sensori adatti a Google Fit che ancora mancano sui dispositivi di Big G. Android L [vedi gallery] arriverà ufficialmente in ottobre e di conseguenza il lancio del nuovo prodotto potrebbe avvenire attorno a quella data: i ritardi nella produzione di iPhone 6 potrebbero costringere Motorola a farlo slittare di qualche settimana, se davvero la Mela attendesse fino a novembre.

I rumor pubblicati da Android Police indicano soltanto la dimensione dello schermo, la presenza del sensore per le impronte digitali e il nome in codice di Nexus 6 che sarebbe Shamu. È possibile che lo smartphone esca più o meno contemporaneamente a Volantis, il tablet da 9″ di HTC, per spingere all’adozione di Android L: com’è ovvio né Google né Motorola hanno confermato queste indiscrezioni. Sembra abbastanza chiaro, comunque, che nel prossimo futuro aumenterà ancora d’un pollice la dimensione-media dei dispositivi portatili.

photo credit: andsnleo via photopin cc