Nexus 6 è il nuovo smartphone top di gamma Google, realizzato in collaborazione con Motorola. Oggi l’attenzione è per la batteria da 3220 mAh del dispositivo, che come accennato ieri da Alberto Marini, è tra tutte le specifiche dello smartphone una delle più interessanti, dato che è in grado di caricare ad alta velocità, arrivando a fornire 6 ore di autonomia con soli 15 minuti di ricarica.

La ricarica dello smartphone è alimentata, come riporta Webnews, dal sistema Qualcomm Quick Charge 2.0 e dal Turbo Charging di Motorola, ambedue tecnologie già introdotte nel Moto X 2014. Quick Charge 2.0 consente alla batteria di caricare fino al 75 percento più velocità. Con una carica completa, il dispositivo dovrebbe riuscire ad arrivare, secondo Google, a 24 h di utilizzo, ma ovviamente dipende dall’utilizzo che si fa di uno smartphone, che può portare ad una drastica riduzione del tempo di autonomia con una carica.

Diciamo che la durata della batteria è in linea con quella degli altri smartphone top di gamma, ma la capacità di immagazzinare energia per 6 ore di autonomia in soli 15 minuti risulterà molto comoda ai suoi utenti, soprattutto in caso di emergenza, quando si ha a disposizione solo poco tempo per ricaricare lo smartphone. Certo, il prezzo di Nexus 6 non è bassissimo, ma viste le caratteristiche del dispositivo e i prezzi di concorrenza, 649 dollari potrebbero non essere poi così tanti.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

credit: foto da comunicato