Probabilmente per me il Nexus 5 è uno dei gadget più attesi di tutto l’anno tech. Dopo il Nexus 4 c’è grande aspettativa e grande attesa per il successore dell’attuale smartphone di Google, e si susseguono i rumor che riguardano il nuovo modello: chi sarà a produrlo? Come sarà? Ho dato uno sguardo alle fonti principali, e mi sembra che le più autorevoli diano credito a LG come prossimo produttore di Nexus.

Mi sembra abbastanza logico: la stagione LG non è iniziata benissimo per Google, tra i ripetuti fallimenti di marketing del gigante, ma chi ha acquistato un Nexus 4 (chi c’è riuscito, in Italia) ne è rimasto comunque molto soddisfatto; buona qualità nell’assemblaggio, e performance molto buone, per non parlare dell’estetica. Nexus 4 è stato quindi un flop di distribuzione, di cui i paesi aventi il Play Store per i device hanno risentito molto meno. A detta della stessa Google, per la quale Samsung è una sorta di minaccia, dovremmo quindi escludere il gigante coreano. HTC manco a parlarne.

Una volta acclarata LG come produttrice del prossimo smartphone di Google, ho dato un’occhiata alle feature potenziali che il Nexus 5 potrebbe avere, tra cui troviamo un monitor da 5 pollici, un processore esagerato e cose come 3 GB di RAM. Per carità, se lo dicono i rumor. Ma a me sembrano scemenze. E vi spiego anche perché: Google è sempre stata restia ad aumentare la taglia dei monitor dei suoi smartphone, e mi sembra assurdo che sfiori i 5 pollici con Nexus 5, andando poi sicuramente ad aggiungere un nuovo range di DPI all’SDK.

Quindi, il mio consiglio è questo: prendiamo i rumor, leggiamoli, ridiamoci un po’ su. Il produttore del Nexus 5 sarà probabilmente LG. Ma non fantastichiamo sulle feature del dispositivo: non ha senso, perché Google saprà stupirci ancora una volta, e mettere in gioco per l’ennesima volta il device che non ci aspettiamo.

Photo credits: Rodrigo Ghedin via photopin cc