Netflix, in Australia, ha iniziato ad effettuare una particolare sperimentazione sui prezzi. L’Internet TV, infatti, starebbe sperimentando la possibilità di aumentare i prezzi degli abbonamenti durante il weekend per poi farli tornare normali durante i giorni della settimana. Il test è stato individuato da The Australian che ha scoperto che nel weekend l’abbonamento mensile passava da 8.99 a 9.99 dollari australiani per la versione base, da 11.99 a 13.99 dollari per la variante HD e da 14.99 a 17.99 dollari per la declinazione in 4K. Il test, comunque, starebbe coinvolgendo solo pochi utenti.

All’inizio, questi aumenti avevano iniziato a preoccupare gli iscritti che temevano un prossimo aumento generale del canone d’abbonamento ma Netflix ha voluto tranquillizzare i suoi utenti affermando, appunto, che trattasi di test per valutare la reazione di suoi iscritti agli aumenti di prezzo.

Si tratterebbe, quindi, di un test molto particolare che potrebbe, forse essere spiegato con la probabile manovra locale che andrebbe a tassare le TV su Internet. Il Governo Australiano, infatti, vorrebbe introdurre una tassazione per i servizi non tangibili come quelli dell’Internet TV sino al 10% del valore del listino. Tassa che, ovviamente, le società riverserebbero sui consumatori finali.

Dunque, Netflix starebbe probabilmente valutando la reazione dei suoi iscritti qualora dovesse aumentare i prezzi a causa della tassa che il Governo locale potrebbe presto introdurre.

Netflix, sul tema, ha voluto così chiarire definitivamente le voci che giravano su di un possibile aumento di prezzi:

In Netflix testiamo costantemente nuove cose e questi esperimenti solitamente hanno una durata variabile. In questo caso, stiamo testando prezzi leggermente diversi per capire meglio il valore che i consumatori danno a Netflix. Non tutti gli utenti vedranno questo test e potremmo non estenderlo mai in generale. Le notizie che riportano che stiamo sperimentando prezzi “solo per il weekend” sono inaccurate e totalmente false. Come afferma chiaramente il nostro statement, questo esperimento varia nella durata e nel tempo e il fatto che alcuni membri abbiano visto il test durante il weekend non è assolutamente correlato. Questo test riguarda soltanto l’Australia.