Una ricerca di Netflix svela che l’80% dei genitori in tutto il mondo guarda i contenuti che piacciono ai propri figli adolescenti per sentirsi più vicini a loro. E, inaspettatamente, gli adolescenti apprezzano. L’adolescenza è un periodo difficile. Ogni giorno, milioni di genitori in tutto il mondo vorrebbero trovare il modo di comunicare di più con i propri figli adolescenti. A loro volta, i ragazzi vorrebbero aprirsi di più e vedere negli occhi dei genitori maggiore comprensione rispetto a quello che significa essere adolescenti. Il 70% dei genitori (il 73% in Italia) e il 66% degli adolescenti (il 70% in Italia) vorrebbe avere più argomenti di cui parlare: interessi comuni, problemi piccoli e grandi, nuove passioni e molto altro.

Di fronte a questa diffusa mancanza di comunicazione, spesso ci si chiedie quale potrebbe essere un territorio comune per incoraggiare adulti e ragazzi a parlarsi di più. E’ venuto fuori che l’intrattenimento potrebbe essere la risposta. Grazie a una ricerca, Netflix ha scoperto che a volte, per capirsi meglio, la cosa migliore da fare è guardare le stesse serie TV e film.

L’80% dei genitori intervistati (l’86% dei genitori italiani) ammette di aver guardato alcuni show come Una Mamma per Amica, Pretty Little Liars e Stranger Things perché sapevano che i propri figli li amavano e volevano sentirsi più vicini a loro. Ciò che è più sorprendente è che in Italia, più di tre quarti dei figli, il 77%, è d’accordo e sostiene che sarebbe interessante parlare con i propri genitori degli show che guardano: entrambe le categorie (91% dei genitori e il 76% degli adolescenti italiani) lo vedono come un modo di creare un legame fra di loro, che possa farli sentire più vicini.

Il 56% dei genitori intervistati a livello globale (il 48% dei genitori in Italia) pensa che sia difficile parlare agli adolescenti: persino una semplice chiacchierata può diventare un ostacolo quando mancano punti di riferimento comuni, ma la situazione diventa ancora più complicata quando le conversazioni si spostano su temi difficili, imbarazzanti o intimi. Sesso, bullismo, ansia: spesso sono veri e propri tabù che fanno arrossire se affrontati in famiglia, mentre si discutono facilmente con i propri coetanei.

Per innescare un dialogo più profondo, a volte basta muoversi su un terreno comune, che vede protagonisti non i figli in prima persona, ma magari i personaggi delle serie TV. La maggior parte degli adolescenti italiani (ben il 70%) ammette che guardare i loro show preferiti potrebbe aiutare i genitori a capire meglio cosa sta succedendo nelle loro vite, e il 67% pensa che guardare le stesse serie TV o film potrebbe aiutare addirittura ad affrontare conversazioni su argomenti di solito spinosi.

Secondo gli adolescenti, i contenuti che si trovano in show come Una Mamma per Amica, Breaking Bad, Daredevil, Friends, Stranger Things e Orange is the New Black potrebbe dare ai genitori e agli adolescenti più spunti di cui parlare e aiutare i genitori a immedesimarsi meglio.