Netflix è giunto in Italia da poco più di un mese e uno degli elementi fondamentali per godere appieno della piattaforma di video streaming on demand è una connessione ad internet veloce e affidabile.

Visto il recente debutto nel nostro paese, Netflix ha voluto sondare le prestazioni delle connessioni nostrane durante la riproduzione delle sue serie Tv e di film. Sul gradino più alto del podio si posiziona Fastweb con 3.59 Megabit al secondo, ma gli altri sette provider oggetto del sondaggio si sono comportati altrettanto bene.

Al secondo posto si trovano Wind e Telecom a pari merito con 3.42 Mbps, Tiscali ottiene un quarto posto con 3.39 Mbps e Vodafone in coda con “soli” 3.35 Mbps forniti durante la visione dei contenuti Netflix.

Oltre agli operatori tradizionali, la speciale classifica di Netflix considera anche i provider Eolo e Linkem, in grado di fornire connettività wireless a banda larga. Eolo offre una velocità media di 3.04 Mbps – che è quasi il minimo se si considerano i parametri consigliato da Netflix per la visione dei contenuti in definizione standard (480p) – mentre Linkem arriva solamente ai 2.12 Mbps, poco sopra il minimo raccomandato (1.5 Mbps).

Come già si sapeva, tutte le connessioni disponibili in Italia sono al di sotto dei 5 Mbps consigliati per la risoluzione full HD (1080p) e nettamente inferiori ai 25 Mbps per il 4K. Ovviamente la velocità presa in considerazione è stata calcolata (in media) durante la visione dei contenuti in prima serata, dalle ore 20.30 alle 23.30, nella fascia oraria più “congestionata”.

È importante – come sottolineato dalla stessa società – che i dati non sono relativi alla massima velocità delle connessioni in senso assoluto, ma riguardano le prestazioni durante la visione di serie tv e film sulla piattaforma Netflix.