Entro la fine del 2016 Netflix potrebbe rivoluzionarsi offrendo la visione offline dei film senza, così, richiedere agli utenti di dover per forza disporre di una connessione ad internet per accedere ad un contenuto. A scommettere sull’arrivo di questa importante possibilità alcune fonti autorevoli come Dan Taitz, Chief Operating Officer di Penthera e Dan Rayburn, Principal Analyst presso Frost & Sullivan. Per entrambi, Netflix starebbe sviluppando la funzione di download dei film che potrebbe arrivare già entro la fine dell’anno in corso.

Netflix, ovviamente, non ha voluto commentare queste indiscrezioni ma in passato il CEO Reed Hastings non aveva mai voluto mettere un vero veto a questa possibilità dichiarandosi possibilista per il futuro. Un’affermazione che all’epoca fu considerata molto importante perchè da sempre Netflix non aveva mai voluto prendere in considerazione la possibilità di offrire la possibilità agli utenti di scaricare i video da visualizzare offline sui loro dispositivi. Netflix, come noto, richiede una costante presenza di una connessione a banda larga necessaria per accedere alle trasmissioni in streaming.

L’eventuale arrivo di questa funzione richiederà, però, una probabile ridiscussione degli accordi con i detentori dei diritti dei contenuti. Un problema che non si dovrebbe porre con le serie TV proprietarie, ma che sicuramente andrà affrontato per tutti gli altri contenuti televisivi offerti dalla piattaforma.

Da capire, inoltre, se l’eventuale arrivo di questa possibilità sarà limitata a pochi mercati o sarà offerta globalmente. Sicuramente se qualcosa di muoverà davvero in tal senso se ne saprà di più nel corso dei prossimi mesi.