Natuzzi, la più grande azienda italiana nel settore dell’arredamento, presenta sul mercato un prodotto nato dal lavoro svolto nel suo Centro Stile guidato da Pasquale Natuzzi, dove esperti artigiani hanno dato vita alla nuova linea Brio.

Grazie alla tecnologia Soft Motion, sfiorando il sensore invisibile al lato del divano, in pochi secondi si attiverà un sistema elettronico silenzioso, che distende nello stesso tempo lo schienale e allunga la seduta.

Il divano Brio si distingue anche per la sua esclusiva tecnologia Zero Wall, che permette di utilizzare il sistema Soft Motion senza essere costretti ad allontanarlo dalla parete.

Dalla selezione delle pelli, alla lavorazione di legni e imbottiture, fino alla consegna a casa del cliente: ogni fase del processo produttivo è seguito con estrema attenzione dal Gruppo Natuzzi, l’azienda che da anni si è dotata di un codice etico e ha ottenuto due importanti certificazioni: la ISO 14001 per il rispetto dell’ambiente e la ISO 9001 per la qualità.

Brio può essere rivestito in pelle, tessuto e microfibra, tra cui ci sono anche le nuove microfibre effetto cachemire, vellutate al tatto e facili da smacchiare. È disponibile in tante varianti di colore e di versioni: poltrona, 2 posti, 3 posti e componibile con chaise longue, tutte con Soft Motion opzionale.