My Wind diventerà a canone fisso a partire dal prossimo 16 maggio. I clienti dell’operatore arancione conoscono benissimo My Wind che è un’opzione che informa di tutte le chiamate perse attraverso un SMS. Sino ad un anno fa, My Wind era un servizio gratuito, ma poi, l’operatore, seguendo la moda lanciata dai suoi competitors, aveva deciso di metterlo a pagamento ma solamente in caso di reale utilizzo. Dunque, solamente in caso di effettivo arrivo dell’SMS che avvisava di una chiamata persa, al cliente sarebbe stato addebitato il canone settimanale.

Adesso, però, le cose cambieranno radicalmente perchè dal 16 maggio prossimo, My Wind diventerà a canone fisso e gli utenti dovranno corrispondere 19 centesimi di euro a settimana. Trattasi di una novità che i clienti di Wind non hanno gradito troppo visto che temono l’ennesimo balzello da pagare, tuttavia, è possibile disattivare il servizio chiamando il numero 403020. La richiesta di disattivazione sarà presa in carico ed eseguita entro 48 ore dalla richiesta. I clienti interessati dalle modifiche sopra indicate saranno preventivamente informati della variazione con una comunicazione personale, inviata tramite SMS, con un preavviso di almeno 30 giorni, così come prescritto dai termini di legge, nella quale sarà indicata la data di variazione, la nuova modalità di disattivazione del servizio se prevista e i termini per esercitare il diritto di recesso.

Come previsto dall’art. 70 comma 4 del codice delle comunicazioni elettroniche è possibile esercitare il diritto di recesso dai servizi Wind senza penali né costi di disattivazione entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione SMS con lettera raccomandata con avviso di ricevimento a: Wind Telecomunicazioni SpA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152. In alternativa è possibile richiedere la portabilità del numero verso altro operatore senza penali.