Apple introduce una nuova applicazione per iPhone ed iPad: Music Memos. Si tratta di un software destinato fondamentalmente ai musicisti, e che punta ad inserirsi in una via di mezzo tra l’eccessiva semplicità ed unicità d’utilizzo dei memo vocali, e la professionalità di Garage Band, la più potente e completa applicazione per la registrazione mobile della Mela. È disponibile da subito e si può scaricare gratis da App Store, e presenta la semplicità di un’app per la registrazione vocale, affiancando a questa alcune feature pensate per i creatori di musica.

Music Memos (Memo musicali il nome italiano) presenta dall’apertura un’interfaccia estremamente pulita e semplice, consistente in un grande pulsante blu nel mezzo della schermata, da utilizzare per l’avvio della registrazione. Non ci sono menù di impostazioni né la possibilità di navigare troppo nell’app, è tutto in un unica schermata. In alto a destra è situato un tool per accordare gli strumenti musicali, ed alla sinistra di questo il tasto per accedere alle registrazioni (che Apple chiama Idee) precedentemente salvate. Non c’è nemmeno bisogno di utilizzare il tasto di avvio, con l’utilizzo dell’opzione – in alto a sinistra – Auto, che consente al software di iniziare automaticamente a registrare quando viene individuata la produzione di musica o rumori con una certa intensità.

Conclusa la registrazione del nostro contenuto, vedremo apparire lo stesso in basso, con l’applicazione che divide automaticamente l’audio in misure, cercando inoltre di capire quali accordi sono stati utilizzati dall’utente. Il lavoro effettuato da Music Memos è molto buono, ma si può comunque scegliere di modificare l’accordo o il tempo. È possibile inoltre inserire alcuni strumenti di accompagnamento una volta registrata la melodia, ovvero basso e batteria, il cui utilizzo richiede solo la pressione di un tasto. Una volta terminata l’analisi del brano, è possibile inviarlo a Garage Band per una modifica più professionale, o condividerlo direttamente da Music Memos.