Twitter sta prendendo piede, soprattutto tra i personaggi del mondo della politica e dell’economica. L’ultimo giorno del 2011 è stato segnato dall’ingresso nel mondo dei microblogging da parte di Rupert Murdoch. Ma sarà vero?Il nome di Rupert Murdoch con tanto di certificazione ha fatto la sua apparizione su Twitter in coincidenza della chiusura della stampa del News of the World che è stato al centro delle polemiche relative alle intercettazioni.

Non si capisce ancora bene quali siano le intenzioni del famoso uomo d’affari, conosciuto anche come lo squalo di Melbourne, si sa sono che gli internauti sono stati molto cauti nell’accoglierlo. Dopo 24 ore i suoi seguaci erano soltanto 25 mila. Niente a che fare con il pubblico di follower che tengono sotto controllo i cinguettii del Dalai Lama e di Barack Obama.

I primi post di 140 caratteri di Murdoch sono stati molto intimi: ha raccontato di aver terminato la lettura di The Rational Optmist e di essere volato nei Caraibi con una serie di altri VIP della Sylicon Valley per i festeggiamenti di fine anno.

Come spesso accade, molti utenti di Twitter hanno dubitato dell’identità di @Rupert Murdoch ma la conferma dell’arrivo del magnate su Twitter, è stata data dal presidente esecutivo della piattaforma di microblogging: Jack Dorsey.