Mozilla ha rilasciato la nuova declinazione del suo browser Firefox che arriva, così, alla release 48. Disponibile come di consueto per sistemi operativo Windows, Mac e Linux, la versione 48 integra una novità davvero importante e cioè la tecnologia multiprocesso. Ci sono voluti ben tre anni per affinare questa nuova tecnologia del browser che finalmente è arrivata anche se in realtà non tutti la potranno sfruttare immediatamente. Questa tecnologia permette di migliorare l’esperienza d’uso del browser limitando al minimo i crash ed i blocchi del programma. Il multiprocesso separa, in poche parole, i processi dell’interfaccia del browser da quelli dedicati alla navigazione vera e propria.

Questo significa che se la pagina web per qualche motivo dovesse bloccarsi, il crash non si estenderà al browser che rimarrà perfettamente funzionante. In Firefox 48 questa soluzione sarà disponibile solamente per chi utilizza il browser senza add-on. In Firefox 49 si potrà utilizzare anche con alcune estensioni, mentre a partire da Firefox 50 il multiprocesso sarà esteso a tutti gli add-on compatibili. Infine, entro il 2017 il multiprocesso dovrebbe consentire la separazione completa tra i processi dell’interfaccia ed i processi dei contenuti.

Oltre all’introduzione di questa tecnologia, Mozilla, in Firefox 48 ha migliorato la sicurezza. Per esempio, gli add-on non firmati saranno bloccati. Migliorati Awesome Bar per fornire maggiori suggerimenti di ricerca, ed alcuni aspetti estetici del browser. Non mancano, ovviamente, correttivi, bug fix ed ottimizzazioni delle prestazioni. Mozilla Firefox 48 può essere scaricato sempre gratuitamente da tutti.