È stata una settimana ricca d’aggiornamenti per Mozilla, che ha rilasciato Firefox 27 e alcune anteprime sull’interfaccia in multi-touch con Windows 8.1: concluso un altro ciclo di sviluppo, le novità riguardano Aurora – il canale più sperimentale del browser – che propone i nuovi Accounts (molto simili a quelli di Google su Chrome) per salvare le tue preferenze e le schede aperte nella sessione attiva. Infatti, Sync è stato migliorato per garantirti un’esperienza-utente quasi perfetta. Le novità di Firefox non sono finite qui!

Forse, ricordi che avevo criticato alcune scelte di design effettuate da Mozilla: Australis non m’ha impressionato, ma – grazie alla possibilità di cambiare lo stile dell’interfaccia – ora puoi adattarlo alle tue esigenze. La personalizzazione può essere effettuata su Windows, Mac OS X e Linux. Non riporterai le schede ad avere un aspetto più squadrato, ammesso che la cosa possa interessarti, però avrai una UI ideale per la tua produttività. È stata un’intuizione che, secondo me, risolve tutti i difetti che associo ad Australis.

La possibilità di cambiare la posizione e la priorità dei pulsanti e memorizzare le preferenze su Accounts con Sync è un valore aggiunto che, per quanto mi riguarda, riporta in auge Firefox. Continuo a considerarlo il browser migliore – soprattutto per gli sviluppatori – ma Mozilla, a volte, commette degli errori com’è stato di recente con Firefox Launcher per Android. Nessuno è perfetto: Aurora, però, ha acquisito delle funzionalità convincenti e ha integrato H.264 di Cisco che è disponibile da qualche giorno come open source.

Photo Credit: Jennifer Morrow via Photo Pin (CC)