La Motorola ha già presentato da tempo il suo prototipo Fire, finora però era disponibile soltanto la versione con la tastiera qwerty. Adesso sembra disponibile per l’acquisto in Italia anche la versione full touch. Motorola si prepara alla diffusione dello smartphone economico appartenente alla famiglia Fire, il Motorola Fire XT, una versione full touch che segue in termini cronologici e tecnologici la versione con tastiera qwerty già disponibile.

Il package è molto essenziale e completo, visto che nella scatola, oltre al telefono, l’utente può trovare tutta la cavetteria necessaria: il cavo USB, l’auricolare, una microSD e l’alimentatore adatto al terreno italiano.

A livello estetico il Fire XT presenta una scocca di plastica completata da una parte posteriore gommata. In questo modo il telefono assume una dimensione e una fattura più ergonomiche. Il telefono appare come sempre molto solido, nello stile della Motorola.

Per quanto riguarda la parte hardware, invece, non ci sono aggiornamenti rilevanti, anzi si può dire che non usi soluzioni di ultima generazione, visto che vuol essere un prodotto di fascia bassa. Si segnala però una buona parte audio.

Lo schermo è full touch, l’abbiamo detto in apertura, ma non concede molto alla risoluzione visto che questa si assesta sui 320×480 con soli 165 dpi.

Anche a livello software il Motorola Fire XT è lento, anche se la parte dedicata ai profili è molto interessante. Il software principale prende il nome di Motoblur.