Mentre a Barcellona continua il MWC 2014, Lenovo – che ha acquisito Motorola Mobility da Google – esprime l’intenzione d’importare Moto X in Europa (e, di conseguenza, anche in Italia). Potresti già sapere che io non ho una grande considerazione di quello smartphone e, infatti, il mio entusiasmo è per tutt’altro: insieme al dispositivo arriverà pure Moto Maker, il negozio virtuale col quale puoi personalizzare il tuo device oppure acquistare gli accessori originali. Un valore aggiunto da non sottovalutare, specie per un Moto G.

Io preferisco questo secondo smartphone soprattutto per una questione di rapporto qualità/prezzo, ma l’arrivo di Moto Maker in Italia è positivo per un altro motivo. Ricordi Project ARA, il device modulare che riprende il progetto di Phoneblocks? I suoi componenti saranno distribuiti proprio dal negozio virtuale che Lenovo vuole estendere all’Europa. Non accadrà domani, però – se e quando il progetto dovesse effettivamente andare in porto – avrai la possibilità d’acquistare il dispositivo e di personalizzarlo. Non è niente male.

Possiamo discutere su quanto sia credibile che Project ARA raggiunga il consumatore-medio e non sono convinto che uno smartphone modulare sia la soluzione ideale, ma trovo che Lenovo stia procedendo nella direzione giusta. Motorola Mobility ha concentrato a lungo, negli ultimi anni, i propri investimenti sugli Stati Uniti: Moto X non sarebbe mai dovuto arrivare in Europa, secondo i piani di Google. Aprirsi a nuovi mercati – inclusa la Cina – è una grande opportunità. Penso che alluda anche alla produzione del probabile Nexus 6.

Photo Credit: Leonardo Anderson via Photo Pin (CC)