Fino a quando Motorola è esistita, ovvero fino all’acquisizione da parte di Lenovo nel 2014, il Moto G è stato il più popolare smartphone dell’azienda, perciò avrebbe perfettamente senso nel prossimo futuro lo sfruttamento da parte di Lenovo di tale successo. Secondo diverse voci infatti presto potrebbe essere introdotta una nuova versione dello smartphone con sistema operativo Android, che nell’eventualità sarebbe il Moto G 2016 o come alcuni hanno affermato, Moto G4.

Come però riportato dal sito statunitense The Verge, Lenovo potrebbe scegliere una strada particolare per andare incontro ai bisogni di un pubblico più vasto, commercializzando due device con diverse dimensioni, mantenendo il nome Moto G ma aggiungendo al dispositivo più grande la parola Plus, la stessa tecnica utilizzata da Apple con l’introduzione di iPhone 6 e 6 Plus e da Samsung quando lo scorso anno in estate presentò Galaxy S6 Edge Plus. Apprendiamo ancora dal sito USA come l’introduzione di due varianti sia presumibile da diversi leak (tra tutti da quelli di Evan Blass aka @evleaks, riportato di seguito) e da alcune immagini della FCC. A differenziare i due modelli di Moto G 2016 ci sarebbe tra le altre caratteristiche l’assenza di un tasto home nella versione più piccola e per contro la sua presenza in quella Plus.

Oltre a Moto G o Moto G4 (vedremo quale sarà il suo nome definitivo) si è di recente parlato anche di Moto X, che dovrebbe essere introdotto insieme al modello G ed essere caratterizzato da una tecnologia simile alla Smart Connector di Apple che consentirebbe di utilizzare diverse cover modulari in grado di migliorare alcune caratteristiche a seconda delle necessità. Non ci resta a questo punto che attendere per saperne di più sul lancio degli smartphone Motorola – Lenovo di nuova generazione.