La versione mobile del picchiaduro Mortal Kombat X anticipa di una settimana il lancio su PC, PlayStation 4 e Xbox One, previsto per il 14 Aprile. Da una manciata di ore i dispositivi Apple possono già scaricare gratuitamente il gioco Warner Bros. disponibile su iTunes Store, che è incentrato sulla formula degli acquisti in-app.

Il decimo e cruento capitolo di Mortal Kombat, introduce diverse novità e al tempo stesso pesca dal glorioso passato della saga nata negli anni novanta. I lottatori combattono uno contro l’altro utilizzando mosse speciali e raccapriccianti Fatality ma è anche possibile interagire con l’ambiente, arrampicarsi o utilizzare parti dello scenario come armi improvvisate.

Anche il roster dei personaggi inclusi in Mortal Kombat X è composto da una miscela tra vecchio e nuovo. Tra i picchiatori classici troviamo ad esempio Scorpion, Johnny Cage, Sub-Zero, Sonya, Kitana ed Ermac. L’elenco delle new entry include invece la feroce Cassie Cage, la figlia di Sonya Blade e Johnny Cage, lo spietato Kotal Khan, il misterioso Kung Jin e D’Vorah, lottatrice con la capacità di dominare gli insetti.

Il gameplay della versione mobile punta molto sulla competizione online e gira intorno al concetto di “guerra tra fazioni”. Ci viene chiesto di creare una squadra di lottatori per gareggiare contro altri team online, trovare alleati prendendo in prestito i personaggi altrui e scalare la classifica per sbloccare premi settimanali. Come segnalato in apertura, la modalità di acquisto In-App permette di acquistare contenuti aggiuntivi per espandere l’esperienza di gioco ma un gemellaggio interattivo consentirà di vedere altro ancora. Giocando la versione su console di Mortal Kombat X si sbloccheranno premi esclusivi per quella mobile e viceversa.

Prima del download, lo store Apple avverte che le prestazioni grafiche di Mortal Kombat X non sono ottimizzate per dispositivi con meno di 1 GB di RAM a bordo, come iPod Touch e iPhone 4S. La versione Android non si farà attendere molto, mentre le versioni console old-gen (Xbox 360 e PlayStation 3) dovranno aspettare la fine dell’estate per una “conversione”.