Morgan Stanley, vera istituzione per quanto riguarda le previsioni sul futuro di tutti i nuovi iPhone, concorda con le passate indiscrezioni e conferma che l’iPhone 8 arriverà in ritardo. Secondo Katy Huberty di Morgan Stanley, infatti, difficilmente il nuovo melafonino debutterà ad ottobre ed inoltre, l’effetto sulle vendite di Apple si vedrà solamente all’inizio del 2018. Alla luce di queste previsioni, Morgan Stanley ha ridotto la stima sul numero di iPhone che Apple riuscirà a vendere entro la fine del 2017, aumentando, contestualmente, il numero dei primi trimestri del 2018.

Morgan Stanley, infatti, crede che l’enorme innovazione che l’iPhone 8 porterà all’ecosistema Apple, farà resistere gli utenti dall’acquisto dell’iPhone 7S o dell’iPhone 7S Plus.

Anche Morgan Stanley, dunque, pensa che i problemi software e costruttivi di questo nuovo modello porteranno ad un ritardo ed ad una bassa disponibilità del nuovo smartphone nei primi mesi di commercializzazione. Un problema che dovrebbe rientrare nei primi mesi del 2018.

Ovviamente trattasi di speculazioni ma Morgan Stanley è una fonte estremamente autorevole e dunque è lecito attendersi che il nuovo smartphone della mela morsicata possa davvero presentare un certo ritardo sula tabella di marcia.

La presentazione è attesa per la fine del mese di settembre e dunque nelle prossime settimane sicuramente se ne saprà qualcosina in più.