I fotografi e i videomaker professionisti sanno che per ottenere il massimo nelle sessioni di shooting realizzate in esterna serve conoscere a priori il tipo di luce che andranno a incontrare. Per la mobile photography non fa nessuna differenza: è sempre molto utile sapere in anticipo il colore della luce che troveremo a disposizione e la direzione con la quale essa colpirà il nostro soggetto.

Il colore della luce è importante per decidere il tipo di atmosfera che desideriamo ricreare che sarà più calda quando siamo in presenza di toni giallo-rossi e più fredda quando siamo in presenza di toni azzurro-viola. La direzione della luce invece contribuisce determinare la tridimensionalità e la dinamicità di una scena: le ombre, se molto lunghe, possono giocare un ruolo fondamentale nella composizione.

Per esempio c’è un ora del giorno a cavallo del tramonto durante la quale le condizioni di luce cambiano molto repentinamente e permettono di ottenere toni di luce più caldi e più freddi a seconda dell’attimo esatto in cui viene scattata la foto. Nel primo caso si parla di golden hour cioè quella mezz’ora prima del tramonto che regala toni di luce giallo-rossi (si veda foto di copertina a sinistra) mentre per il secondo caso si parla di blue hour che è invece la mezz’ora dopo il tramonto (si veda foto di copertina a destra, stesso soggetto fotografato appena dopo il tramonto). Ovviamente il medesimo principio vale per l’ora a cavallo dell’alba… ma in quel caso l’aria è più fredda e quindi più densa (non è stata ancora invasa dai raggi solari per lungo tempo come accade al tramonto) e questo è un dettaglio non irrilevante ai fini della fotografia (vi dice niente la bruma del mattino?).

Come mobile photographer abbiamo un vantaggio: scattiamo con lo smartphone sul quale possiamo installare un’infinità di app. Bene, esistono anche app in grado di dirci con precisione quando avverranno alba e tramonto tenendo in considerazione la nostra posizione (sulla terra!) e il giorno dell’anno che sta trascorrendo.

Ho trovato diverse app in grado di dare queste informazioni. Vi invito a cercare e testare la vostra app usando le chiavi sunset hour o golden hour nei vari motori di ricerca integrati nell’AppStore piuttosto che su altri market place tipo Google Play. Dopo averne testate una manciata ho individuato quella che per me è la più completa, ben fatta (dal punto di vista della user interface) e più utile. Si chiama (neanche a dirlo) Golden Hour ed è presente sull’AppStore sia in versione gratuita (dovete installare la versione Lite) che a pagamento al prezzo di 2,69 €.

Golden Hour mi piace perché presenta immediatamente nella prima schermata nel dettaglio gli orari di tramonto, alba, golden hour e blue hour. Con la toolbar in fondo al display è facile passare alla seconda schermata che permette di orientarsi verso il sole (la app sfrutta i sistemi di orientamento del melafonino) ed è anche possibile prevedere la posizione del sole al tramonto (o all’alba) al fine di pianificare al meglio la sessione di shooting.

La versione pro della app (quella a pagamento) ha in più rispetto alla lite il fatto di non avere i classici banner pubblicitari in fondo al display e di permettere di sapere con precisione orari di alba e tramonto e posizione del sole dato un qualunque giorno dell’anno e una qualunque posizione sul globo. Molto utile qualora doveste pianificare future sessioni di shooting in una qual si voglia località del mondo.

Nel caso in cui non doveste riuscire comunque ad ottenere i risultati voluti con la luce naturale, ci sono sempre i nostri consigli su come migliorare una foto in tre passi di post-produzione.