Milano apre le porte al Wi-Fi, in queste settimane è stata approvato una delibera per la diffusione del Wi-Fi su tutta l’area metropolitana. La promessa elettorale del sindaco Giuliano Pisapia sarà mantenuta per rendere Milano “più accessibile, efficiente e funzionale”.

L’investimento sarà di 6 milioni di euro, dove il comune di Milano stringera delle partnership con i privati per accordi commerciali.

Il direttore generale del Comune di Milano Davide Corritore spiega con queste parole il progetto:

“Si partirà in questi giorni con l’individuazione di oltre mille punti strategici come strade, piazze e luoghi di incontro per l’istallazione degli apparati Wi-Fi. Dopodiché sarà indetta una gara di appalto per i servizi a banda larga. L’obiettivo è creare una rete pubblica estendendo questo tipo di servizio alla popolazione che ancora non sfrutta le potenzialità di Internet”.

Il servizio molto probabilmente sarà gratuito solo per alcune zone e alcune fasce di età, “L’ accesso alla tecnologia, da parte dei cittadini, costituisce un’ irrinunciabile leva di crescita e di integrazione della città, secondo criteri di maggiore omogeneità, che possano meglio favorire l’ occupazione e l’ aggregazione. Da qui la necessità di avviare un ciclo di profondo ammodernamento della città secondo principi ispiratori di democrazia ed equità che meglio integrino le periferie”, questo è quanto dichiarato dai promotori dell’iniziativa nella delibera.