Come prevedere il successo dei video virali? Meglio, com’è possibile sapere in anticipo che lo diventeranno? È una domanda cui i ricercatori dell’Università Carlo III di Madrid hanno dato una risposta: grazie a un’analisi condotta sui follower dell’istituto su Twitter, infatti, è stato possibile anticipare di due o tre mesi gli argomenti più popolari sul social network e i contenuti maggiormente apprezzati dagli utenti. Avviato nel 2009, lo studio è apparso di recente su PLOS ONE ed è in grado di fare predizioni in tempo reale.

La ricerca non riguarda soltanto i video, ma – più in generale – tutti i temi che diventeranno virali sui social network: gli scienziati sono partiti da problemi di tipo medico, che non hanno molto a che vedere con l’attualità. L’incontro fra medicina e breaking news è arrivato con #obamacare che le università coinvolte hanno saputo predire su Twitter e Google. È interessante considerare che i “sensori” della viralità non sono i cosiddetti influencer, bensì i seguaci dei follower-campione, che seguono un paradosso dell’amicizia.

Questo paradosso postula che tuo ogni amico abbia più amici di te: selezionando con cura i follower dei tuoi follower, puoi facilmente creare un gruppo-sentinella – magari, usando le liste di Twitter – che indichi in anticipo cosa diventerà virale. A seconda dell’argomento, la popolarità di temi e hashtag potrebbe esplodere da un momento all’altro oppure a distanza di settimane. Affinare l’accuratezza del campione può aiutare a conoscere in anteprima quali saranno i termini maggiormente ricercati e a sapere di che cosa parlare.

photo credit: SimpleSkye via photopin cc