Ormai molti di noi usano lo smartphone di più del computer: merito del progresso tecnologico che ha reso questo oggetto grosso come saponetta (od un flacone di detersivo, a seconda dei modelli) potente quasi come un pc. Senza dubbio è il vasto parco di applicazioni – ormai disponibili per tutti i sistemi operativi mobili – a renderlo il nostro compagno quotidiano. Personalmente ho un Samsung Galaxy Note 3 (Android quindi ) e ne uso un sacco, per lo più legate ai social network, e ce ne sono alcune senza le quali non potrei proprio più vivere.
Ecco quindi le 5 applicazioni per Android che reputo indispensabili:

Falcon Pro:
Ho provato tante applicazioni alternative al client Twitter ufficiale (che ad ogni cambiamento diventa sempre peggiore, un po’ come il nostro governo), ma alla fine torno sempre da lei. Minimale, veloce e facile da usare, Falcon Pro ha una potentissima gestione a swipe: con pochi gesti permette di passare in rassegna menzioni, liste, DM ed addirittura una scheda che riassume le stelline ed i rt ottenuti dagli ultimi tweet. Purtroppo è stata ritirata dal Playstore a causa dell’esaurimento dei token disponibili (vi spiego cosa sono in questo articolo), tuttavia il client viene ancora aggiornato nel sito ufficiale ed è utilizzabile tramite un trucchetto che i più smaliziati di voi sapranno trovare con una banale ricerca su Google.

Evernote:
Avendo vari dispositivi tecnologici (cellulare, due tablet ed un Mac) che uso in diversi momenti della giornata, il mio problema più grande è mantenere sincronizzati gli appunti sui quali sto lavorando. Evernote – per quello che riguarda le note di testo – è una soluzione perfetta: consente di creare documenti di testo di una certa complessità (con audio, immagini ed addirittura schizzi) e, rispetto a Google Drive, offre un sistema di tag per una catalogazione precisa. Inoltre – cosa importantissima – gira su praticamente tutte le piattaforme.

Picshop:
Durante il giorno trasformo i miei tweet migliori in vignette, che pubblico sui miei profili Facebook, Twitter e Tumblr: Picshop mi è essenziale per la loro creazione. Dispone di tool potentissimi per l’inserimento di testi (con una decina di font in libreria) nonché di strumenti base per il ritocco dell’immagine stessa. E’ utile per creare meme, inserire adesivi (anche importati dalla propria galleria) e dispone di un sistema diretto di condivisione con i social sopra citati.

Clean Master:
Usando molto il cellulare, la cache di sistema e delle applicazioni si riempie velocemente, erodendo lo spazio libero sul dispositivo e rallentandolo. Clean Master è il migliore tool nel market Android per fare un po’ di pulizia, eliminando i file inutili.

Nova Launcher:
Come dicevo nella premessa, il mio smartphone è un Samsung Galaxy Note 3: un terminale che è tanto una bomba sotto il profilo hardware quanto fa schifo come launcher stock. L’interfaccia Touchwiz, infatti, è brutta e scomoda da usare. Fortunatamente nel Playstore si trovano centinaia di launcher alternativi ed il migliore – almeno per i miei usi e gusto personale – è Nova Launcher. Permette di personalizzare ogni singolo aspetto del dispositivo: icone, sfondi, widget, cartelle ed addirittura le gesture per richiamare l’app drawer e la finestra di notifica. Lo uso praticamente dalla versione 1.0 e l’ho sempre reinstallato su ogni Android in mio possesso.

Questa è la mia personale top 5: quali sono i software che voi vi portereste nella tomba?

Saluti,
Il Triste Mietitore

(Foto by InfoPhoto)