Gestire le foto sta diventando un problema perché, innanzitutto, lo spazio non basta mai. Oggi ci sono però diversi strumenti per creare backup digitali a cui attingere in caso di bisogno. Negli scorsi giorni ne ho provato uno che ha tutte le caratteristiche necessarie: si chiama Loom e per il momento è disponibile solo per ambiente Apple. Oltre alle foto, Loom consente di gestire anche i video.

Loom sostanzialmente si compone di tre app:

  • quella per iPhone/iPad, che consente di sfogliare le foto contenute dal nostro iDevice e caricarle sul nostro Loom;
  • quella per Mac, che consente di caricare una o più cartelle, o tutta la libreria di foto di iPhoto;
  • la web app, che consente di gestire tutte le proprie foto.

Sia dall’app iPhone che dalla web app è possibile creare album a partire da una timeline con le ultime foto caricate. Per condividere un intero album però occorre usare necessariamente l’app.

Di base il servizio offre 5GB di spazio gratis. Per avere 50 GB bisogna sborsare 3,99 dollari al mese, per 250 GB 9,99. A mio parere, la versione gratuita va più che bene per gli appassionati di iPhoneography che vogliono avere sempre a disposizione le proprie foto.

Inoltre, con Loom è possibile condividere le proprie foto o video con gli utenti di Loom inviandole per messaggio e ritrovandole così nella Inbox on line.

Anche Loom funziona con il classico meccanismo di inviti: invitando gli amici a iscriversi guadagnate 500 MB per ogni amico che scarica l’app. Ecco il mio invito per voi.

Mi sono bastati pochi minuti per decidere si sostituire Dropbox con Loom nella gestione delle mie foto. Per il backup però continuo a fare affidamento su Memopal.

Seguite Silvio Gulizia su Twitter e Google+