Dai smettetela di ridere, Myshkin Ingawale l’ha sviluppata per davvero quest’app. Si chiama Uchek ed è in procinto di essere distribuita tramite l’App Store. No, non dovete fare pipì sul vostro iPhone, è sufficiente che scattiate delle foto alla vostra urina con il melafonino (e più avanti con il vostro smartphone Android).

Inizialmente dovete farlo a orari predeterminati per settare l’applicazione. Dopo di che avete bisogno di alcune strisce che cambiano colore a seconda delle sostanze presenti nell’urina. Riempite una tazza e ci ficcate dentro le strisce. Poi la fotocamera del vostro smartphone analizzerà i colori.

Ucheck è in grade di rilevare da otto a dieci parametri a seconda delle strisce usate e può riconoscere fino a 25 malattie diverse sulla base di parametri come i livelli di glucosio, proteine e chetone.

Perché usare l’app? Il sistema è in grado di ripetere e confrontare le analisi a distanza di tempo, evitandovi di tornare più volte in clinica per gli esami. Per il risultato inoltre sono sufficienti pochi secondi.

Insomma, si tratta di uno strumento utile per chi soffre di malattie come il diabete o ha problemi a reni, vescica e fegato. L’applicazione, testata all’ospedale di Mumbai, dove è riuscita a fare meglio degli umani, non è però in grado di sostituire il medico e a sottolinearlo è lo stesso sviluppatore, che ha parlato al Ted di Los Angeles.

Direi che l’app entra di diritto fra le migliori app iPhone.