C’è un’app nuova nel mio dock e dovrebbe essere anche nel vostro. Si chiama Drafts ed è per certi aspetti simile a Launch Center Pro: permette di sfruttare gli url scheme per creare azioni a partire da un testo scritto. Facciamo un esempio che ci capiamo subito: tappi su Drafts, scrivi una cosa e poi la condividi, con più o meno qualunque altra app che usi. Così puoi postare su Facebook, Twitter o Google Plus senza aprire l’app, oppure indirizzare un update a Buffer, aggiungere un task a una lista di Clear, un evento al calendario tramite Fantastical o Calendar 5 e così via. Drafts si può anche integrare con Launch Center Pro: questo significa che potete utilizzare gli infiniti schemi di Drafts per concludere azioni iniziate da Launch Center Pro.

Sì lo so, pensavate anche voi che si trattasse di un’app per prendere appunti e in un certo senso lo è. Perché per esempio puoi scrivere una cosa al volo e poi condividerla in Simplenote o Evernote (aggiungendola magari a una nota già iniziata) per poi riutilizzarla, o crearci un documento in ByWord. Drafts supporta il Markdown (facilitato da una tastiera implementata da un semplice swipe sulla toolbar), di cui offre anche una preview: significa che potete creare testi formattati e condividerli poi all’interno delle vostre app. Inoltre supporta pure Textexpander Touch, così che potete scrivere ancora più velocemente.

Ogni volta che lanciate l’app questa si apre con uno spazio bianco in cui scrivere (con conteggio di battute e caratteri). Volendo, ci potete creare anche un reminder, o più di uno alla volta. Viceversa, se crei una lista drafts nell’app Reminder, allora Drafts all’apertura importerà nel proprio archivio tutti i task incompleti.

Se le azioni di default non sono sufficienti, potete sempre aggiungerne di nuove dalla collezione di azioni che si possono installare direttamente navigando al link dal smartphone, con un semplice tap. Così scoprirete che con Drafts potete pure compiere una ricerca in Chrome o Safari o direttamente su Wikipedia o altro sito.

Per ottenere il massimo dall’app ci dovete smanettare un po’. Drafts ha quattro elenchi di condivisioni possibili. Vi consiglio di ordinarli così:

  • social network;
  • eventi, note, task e altri post (calendario, Dropbox, Evernote, Simplenote, ByWord, Writing Kit…);
  • messaggi e mail alle persone speciali (mamma, fidanzata, amici);
  • ricerche (Google, Amazon, Wikipedia, App Store).

Un ultima feature di Drafts merita la vostra attenzione: cliccando sul simbolo del link si entra in modalità link mode. A questo punto potete tappare un indirizzo, numero di telefono o sito web per vederlo in mappe, chiamarlo o visitarlo in Safari. Tenendo premuto vi si presentano altre azioni, come per esempio creare un nuovo contatto. Cool!

L’app costa 2,69 euro per iPhone e 3,59 per iPad. Purtroppo sono due versione diverse, ma vale sicuramente il prezzo richiesto.

Seguite Silvio Gulizia su Twitter e Google+