Visto il mio ampio parco di dispositivi ho una la necessità di sincronizzare quanto più materiale possibile tra smartphone e tablet Android e il mio Nokia Lumia 620. Prevalentemente sento la necessità di sincronizzare note e nonostante Evernote sia disponibile sia per Windows Phone sia per Android, preferisco utilizzare un’altra app: OneNote. L’app realizzata da Microsoft è molto buona ed è praticamente identica a quella disponibile per Windows Phone, funzionalità e fluidità incluse.

Nonostante inizialmente fossi titubante sull’utilizzo di OneNote per Android, mi sono dovuto ricredere. Dopo aver effettuato il login col mio account Microsoft, lo stesso utilizzato per SkyDrive e per il mio Windows Phone, ho potuto ritrovare tutte le mie note e i miei contenuti archiviati su OneNote. L’esperienza utente è la medesima tra due dispositivi completamente differenti. Il lavoro di Microsoft in questo caso possiamo definirlo eccellente. Nonostante sia un utente accanito di Google Keep, ho incominciato da qualche mese a questa parte a utilizzare sempre più OneNote con ottimi risultati. Vediamo un po’ di analizzare pro e contro di quest’app.

Pro:

  • esperienza utente uguale su Android e Windows Phone;
  • sincronizzazione dei dati tramite l’account Microsoft;
  • ottima fluidità dell’app;
  • ottima integrazione con le altre app di Microsoft (cfr. SkyDrive).

Contro:

  • è necessario un account Microsoft;

Se siete utenti Windows Phone e Android valutate la possibilità di utilizzare OneNote, la semplicità e la possibilità di poter sincronizzare le note tra i due dispositivi.