Google si aggiorna. Senza grandi preavvisi o annunci di vario tipo l’azienda di Big G ha modificato le Norme del programma di Google Play per gli sviluppatori che regolamentano l’approvazione o il rifiuto delle app sullo store digitale di Google. Nelle scorse ore infatti sono apparse nuove voci riguardanti i contenuti pornografici e quelli violenti.

Come possiamo leggere nell’apposita pagina: “scene di sesso esplicito. Le app che contengono o promuovono la pornografia sono vietate; sono inclusi contenuti, icone, titoli o descrizioni di sesso esplicito o erotici. Google ha una politica di tolleranza zero verso le immagini pedopornografiche. Se veniamo a conoscenza di contenuti con immagini pedopornografiche, li segnaliamo alle autorità competenti ed eliminiamo gli account Google delle persone coinvolte nella distribuzione.”  Insomma, tolleranza zero per pornografia, contenuti erotici e pedopornografia.

Inoltre vengono aggiornate due voci sull’incitamento all’odio e alla violenza: Comportamenti violenti e bullismo. È vietata la raffigurazione di qualsiasi forma di violenza gratuita. Nelle app non può essere presente materiale che minaccia, infastidisce o vessa gli altri utenti.” “Incitamento all’odio. Non è permesso incitare all’odio verso gruppi di persone in base alla loro razza o etnia di origine, religione, disabilità, sesso, età, condizioni sociali o identità/orientamento sessuale.”

Tutte le nuove app dovranno rispettare questi nuovi e a mio parere corretti canoni. Non c’è dato sapere però se verranno rimosse dal Play Store le app a sfondo pornografico ed erotico già presenti. La mia impressione, visti i pregressi di big G avverrà ben presto, per ora ci rimane solamente il dubbio.