Microsoft ha lanciato una nuova campagna pubblicitaria contro Google, iniziando a vendere magliette e tazze che tendono a screditare l’immagine di Chrome agli occhi degli utenti del browser di Mountain View. Si tratta di un’operazione tesa in un certo senso a promuovere il nuovo software dell’azienda di Redmond, quell’Internet Explorer 11 che negli ultimi anni è così tanto migliorato da essere oggi ammesso a pieno titolo nel campionato dei browser, pur continuando a ricoprire posizioni lontano dalla “zona coppe”. Al contempo, Microsoft pensa così di portare sempre più gente a usare Bing al posto di Google.

Microsoft ci aveva già provato con la pubblicità contro. L’aveva fatto in febbraio con un video contro Gmail in cui il software di Google veniva accusato di spiare le nostre mail. L’operazione si era ritorta contro Microsoft perché anche Outlook fa una cosa piuttosto simile. E Google aveva risposto tranquillamente: Nessun umano si legge le email o i dati dei vostri account, ma è tutto automatizzato e non distribuiamo pubblicità sulla base di razza, religione, salute, attitudini sessuali o informazioni finanziarie.

Ora invece Redmond ha aperto addirittura un negozio on line in cui vende prodotti contro Google. Al di là della pessima immagine di sé che l’azienda dà così, sono davvero curioso di sapere quanti sarebbero disposti ad andare al lavoro con un maglietta che dice stai calmo mentre rubiamo i tuoi dati o peggio fare colazione con una tazza con la stessa scritta.

Ecco i prodotti venduti da Microsoft a prezzi dagli 8 ai 12 dollari.