Microsoft ha risolto il problema di sicurezza dei suoi sistemi operativi Windows segnalato da Google la scorsa settimana. L’intervento di Big G non fu giudicato positivamente da parte della casa di Redmond perchè annunciò la scoperta di una pericolosa vulnerabilità ancora prima che fosse pronto un correttivo. Un’azione che Terry Myerson di Microsoft ha giudicato “pericolosa” in quanto ha esposto gli utenti ad un maggiore rischio in termini di sicurezza. Microsoft, comunque, è intervenuta con rapidità includendo il correttivo a questo problema all’interno del Patch Tuesday del mese di novembre. Trattasi della ricorrenza mensile in cui la casa di Redmond è solita rilasciare bug fix e correttivi lato sicurezza per tutti i suoi sistemi operativi e software ancora supportati.

Per quanto riguarda la vulnerabilità svelata in anticipo da Google e corretta, adesso, da Microsoft, un attaccante può riuscire a prendere il possesso del computer attraverso un’applicazione creata ad hoc. Nello specifico il malintenzionato potrebbe riuscire ad installare nuovi programmi, modificare o eliminare i dati e creare nuovi account con diritti utente completi.

Secondo la casa di Redmond questa falla sarebbe stata sfruttata da un gruppo di pirati informatici russi che si fanno chiamare “Strontium” che di recente hanno condotto un massiccio attacco di phishing. Microsoft, sottolinea, comunque, che Windows Defender era in grado di bloccare questo attacco e che il browser Edge sarebbe risultato esente dal problema.

Comunque, oltre a questo importante correttivo, Microsoft ha rialsciato altri bug fix all’interno del Patch Tuesday di novembre. Dunque, il suggerimento è di scaricare questi aggiornamenti quanto prima attraverso lo strumento di Windows Update.