Il 2016 potrebbe riservare grandi sorprese in ambito gaming. Sembra, infatti, che Microsoft stia preparando una Xbox One semplificata, in versione mini. L’idea del colosso di Redmond è quella di offrire un dispositivo a metà tra un content streamer e l’Xbox One presentata nel 2013.

Secondo il blogger Brad Sams, Microsoft starebbe pensando per il 2016 una versione semplificata dell’attuale Xbox One. La versione più compatta, senza drive ottico, permetterebbe di eseguire applicazioni non troppo complesse e cattuare l’attenzione del pubblico dei casual gamer, grazie a specifici titoli presenti sul Windows Store.

Per il momento non è ancora chiaro se l’idea di una Xbox One più compatta sia già trasformata o meno in un prototipo. Stando ai rumors, Xbox One mini dovrebbe giungere sul mercato nel secondo semestre 2016, ad un prezzo più conveniente rispetto a quello dell’attuale console. Infatti, il prezzo di listino per la versione base di Xbox One è pari a 349 euro, mentre la Xbox One mini dovrebbe aggirarsi sui 150 euro circa.

Non è la prima volta che aziende del mondo dei videogame decidono di realizzare dispositivi da salotto. Ad esempio, Sony ha presentato PlayStation TV, un device a metà tra console e set-tip box, che permette di riprodurre giochi per PlayStation Vita, PSP e non solo. Allo stesso tempo, anche Apple è entrata all’interno del mondo dei videogiochi tramite la nuova Apple TV. Quest’ultima è basata sul sistema operativo tvOS e può essere utilizzata con il telecomando Siri Remote, dotato di sensori per migliorare l’esperienza di utilizzo ed offrire tantissime funzionalità durante i giochi.

Quindi, riepilogando, non sappiamo se Microsoft sia effettivamente al lavoro su una Xbox One in versione compatta. Qualora quest’ultimo device debutti sul mercato, sarebbe interessante comprendere in quale segmento entrerebbe e a quale prezzo.