Secondo DigiTimes, Microsoft potrebbe annunciare un Surface All-In-One entro la fine del Q3 2016. Non si tratterebbe, dunque, di un nuovo ibrido ma di un PC desktop che nelle fattezze potrebbe ricordare l’iMac di Apple. La scelta di puntare su questo dispositivo sarebbe da ricercarsi nel ritardo del debutto della seconda generazione del Surface Book. Come noto, infatti, Microsoft avrebbe deciso di aspettare la metà del 2017 per lanciare sul mercato la nuova linea di dispositivi Surface. Il motivo sarebbe da ricercarsi nel fatto che in quel periodo è previsto il lancio di “Windows 10 Redstone 2“, cioè il secondo importante upgrade di Windows 10 che introdurrà, tra le altre cose, anche il supporto ad una nuova generazione di hardware come i nuovi processori Intel Kaby Lake.

Per quel periodo dovrebbe debuttare anche il tanto chiacchierato Surface Phone su cui Microsoft punta al rilancio nel settore mobile. Per colmare questo “buco temporale”, Microsoft, dunque, avrebbe deciso di portare al debutto un All-In-One. Trattasi di un prodotto, comunque, molto atteso in quanto molti utenti della casa di Redmond speravano da molto tempo che la società offrisse un modello di classe desktop.

Trattasi, comunque, di indiscrezioni che come tali devono essere prese. Inoltre non sarebbero emersi particolari tecnici su questo modello anche se è lecito attendersi un pieno supporto a tutte le funzionalità di Windows 10 come il touch screen e Windows Hello. Sicuramente, nel corso dei prossimi mesi se ne saprà di più.

Microsoft, ovviamente, non ha voluto commentare l’indiscrezione di DigiTimes.