Microsoft ha deciso che è tempo di mandare in pensione la console Xbox 360 per lasciare maggiore spazio all’Xbox One. In occasione del decimo anniversario di questo splendido prodotto per il gaming, Phil Spencer, responsabile della divisione Xbox, ha comunicato attraverso un post sul sito Xbox.com che la produzione dell’Xbox 360 è stata interrotta. Contestualmente, però, Phil Spencer ha, anche, voluto ripercorrere i molti successi di una console che dal 2005 ha venduto oltre 80 milioni di pezzi ed è stata uno dei punti di riferimento per i videogiocatori per molto tempo.

Su Xbox 360, per esempio, hanno debuttato molti giochi che poi hanno fatto la storia e sempre su questa console Microsoft ha integrato alcune soluzioni assolutamente innovative come il sensore Kinect che ha creato un nuovo modo di interagire nei giochi.

Sebbene la produzione sia stata interrotta, tutte le rimanenti scorte di console Xbox 360 saranno progressivamente messe in vendita. Ovviamente, con il passare del tempo sarà sempre più difficile trovarne di nuove nei negozi. In ogni caso, sebbene l’Xbox 360 sia uscita di produzione, il supporto rimarrà intatto ancora per lungo tempo. Questo significa che Microsoft rilascerà nuovi aggiornamneti se necessario e che gli utenti potranno sempre accedere ad Xbox Live.

Dopo 10 anni di grande successo, dunque, l’Xbox 360 viene sostanzialmente pensionata in favore dell’Xbox One su cui Microsoft sta investendo molto. Al prossimo appuntamento di giugno dell’E3, la casa di Redmond potrebbe svelare ulteriori novità in termini di gaming. Alcune indiscrezioni evidenziano, infatti, come la casa di Redmond starebbe testando alcuni prototipi di una Xbox One più performante. Indiscrezioni che potrebbero far pensare all’arrivo di un nuovo modello.