Nei prossimi mesi, secondo Microsoft, vi sarà ampio spazio per computer e tablet economici dotati di sistema operativo Windows. Se fino ad oggi era quasi impossible acquistare un computer portatile circa 200€, l’azienda di Redmond ha annunciato che nei prossimi mesi saranno disponibili sul mercato dispositivi estremamente economici. La strategia di Microsoft, infatti, è quella di contrastare il mercato dei Chromebook e dei tablet Android a basso costo.

Negli ultimi mesi, il mercato tablet è stato dominato da prodotti fascia medio-bassa dotati di sistema operativo Android. Anche per quanto riguarda i computer portatili, negli Stati Uniti, i Chromebook hanno riscosso un enorme successo. Microsoft, quindi, ha deciso di investire per i prossimi mesi nella fascia bassa del mercato, proponendo dispositivi 2-in-1, tablet e computer portatili estremamente economici e convenienti. Uno dei punti di forza dei computer Windows è quello di offrire maggiori funzionalità rispetto a Chrome OS e, ovviamente, viene offerta un’esperienza a 360 gradi grazie a Microsoft Office integrato e alla possibilità di installare tantissime applicazioni. Il target price dei notebook si aggirerà attorno ai 200$, mentre per quanto riguarda i tablet, la strategia sarà ancor più aggressiva. Microsoft ha confermato che arriveranno tablet dotati di sistema operativo Windows venduti a circa 99$.

Nei prossimi mesi vedremo l’arrivo di nuovi modelli come HP Stream disponibile a soli 199$, Acer Aspire ES1 a 249$ ed infine un portatile Toshiba da 11.6 pollici, sempre a 249$. La corsa al ribasso è già iniziata, ma sarà importante vedere chi riuscirà a produrre dispositivi con il miglior rapporto qualità/prezzo.

photo credit: Jason A. Howie via photopin cc