Microsoft annuncia che i suoi due tablet Surface 2 e Surface RT, dotati entrambi di sistema operativo Windows RT, non riceveranno in futuro il nuovo OS universale invece per smartphone, PC, e tablet, Windows 10. Windows RT, ricordiamo, è il sistema operativo creato dall’azienda appositamente per i tablet, che quindi con questa notizia sembra essere oggetto di un graduale ed automatico abbandono.

A dare notizia è il sito statunitense Mashable, che citando una fonte vicina a Microsoft annuncia che i due tablet avranno solo alcune delle nuove feature di Windows 10, sistema operativo che è possibile tra l’altro scaricare ora nella January Build. La buona notizia è che invece tutta la linea dei Surface Pro riceverà l’aggiornamento al nuovo OS. Lo scopo è probabilmente di portare gli utenti, come già accennato, ad abbandonare i due tablet con Windows RT, in favore di quelli che verranno aggiornati e saranno commercializzati anche direttamente con Windows 10.

Come riporta ancora Mashable, non è da dimenticare che Windows RT è stato per l’azienda una scommessa giocata non proprio al top, con molti problemi sul lato software, una campagna promozionale non proprio ottimale e un numero di applicazioni abbastanza limitato. Secondo il sito inoltre, il solo Surface RT è costato a Microsoft una perdita di circa 900 milioni di dollari, e non si tratta della prima volta che l’azienda effettua una virata di questo tipo, dato che nel 2012, con il passaggio a Windows Phone 8, gli smartphone equipaggiati con WP 7 e 7.5 non ottennero l’upgrade a WP 8 ma aggiornamenti dedicati.

photo credit: vernieman via photopin cc