Addio al brand Nokia per fare spazio a Microsoft Lumia, che dalla Francia rimpiazza il marchio finlandese: gli smartphone con Windows Phone prodotti da Microsoft Mobile – il soggetto giuridico nato dall’acquisizione di Nokia Oyj – lo abbandonano. Sebbene a Redmond abbiano ottenuto una licenza che permetterebbe d’utilizzare il nome della società per altri dieci anni, sono diciotto i mesi previsti nell’accordo coi finlandesi per associarlo alla gamma Lumia e i futuri prodotti non lo riporteranno sulla scocca. Un cambiamento epocale.

Teoricamente, la società finlandese potrebbe tornare a produrre smartphone a marchio Nokia – basati su qualsiasi sistema operativo – a partire dall’abbandono del brand da parte di Microsoft… ma è difficile che quel nome, così conosciuto e apprezzato in passato, torni ad apparire su nuovi telefoni. Il comparto che non è stato acquisito dall’azienda guidata da Satya Nadella ha ben altri obiettivi, come NSN (Nokia Siemens Network) nel B2B e le mappe stradali fornite su HERE Maps, che ad oggi costituiscono i due business principali.

I cellulari a marchio Nokia sono sul mercato dal 1992, quando la società – fondata nel 1967 – ha abbandonato il settore dei computer per dedicarsi esclusivamente alla telefonia. Microsoft Lumia ne raccoglie l’eredità per proiettarla nel futuro con Windows Phone: la sfida sarà attrarre altri produttori a proporre device col sistema operativo che, a partire da Windows 10, sarà unificato a quello installato sul desktop. Tuttavia, la notizia riguarda l’abbandono dello storico brand finlandese, che presto sarà rimpiazzato in Europa.

photo credit: Janitors via photopin cc