Dopo l’annuncio nel mese di marzo ed un lungo periodo di test, Microsoft ha ufficialmente lanciato pubblicamente Creators Program per Xbox One. Trattasi di un programma che permette agli sviluppatori amatoriali di poter pubblicare i loro giochi all’interno degli store di Xbox One e Windows 10. Trattasi, dunque, di giochi che sicuramente non spiccheranno particolarmente per qualità se confrontati con i titoli “regolari” della console. Tuttavia, come spesso accade con i titoli indipendenti, alcuni di questi potrebbero risultare delle vere e proprie chicche, tanto da riuscire ad ottenere un buon successo.

Con questo programma, inoltre, Microsoft vuole far avvicinare sempre più sviluppatori al mondo Windows 10 aiutando quelli più piccoli a far conoscere i loro lavori grazie all’ampia vetrina che offre loro. Una Microsoft, dunque, sempre più vicina ai piccoli sviluppatori, una strategia non sempre seguita in passato.

Ovviamente, questi giochi non potranno disporre della totale integrazione dei servizi Xbox. Per esempio, non potranno offrire il supporto multiplayer attraverso Xbox Live. Tutti i giochi realizzati attraverso il nuovo Creators Program per Xbox One dovranno essere realizzati come applicazioni universali per poter funzionare sia su console che sui PC Windows 10.

I primi giochi, appartenenti a questo programma, sono disponibili all’interno di una sezione speciale dell’Xbox Store chiamata “Creators collection“. Su Windows 10, invece, gli utenti dovranno recarsi nel Windows Store all’interno della categoria “Giochi”.