Se Microsoft non fosse esistita oggi il mondo sarebbe profondamente differente e l’informatica come la si conosce oggi sarebbe stata sicuramente un’altra cosa. La casa di Redmond ha, infatti, segnato profondamente l’evoluzione dell’high tech e se oggi si naviga sul web, si lavora con i computer e si comunica attraverso smartphone il merito è anche degli uomini che lavorano a Redmond. Windows è stato certamente la rivoluzione che ha permesso la democratizzazione dei computer. Oggi, se tutti possiedono un computer a casa lo si deve sicuramente a Microsoft che ha creato un ambiente d’uso facile ed intuitivo caratterizzato da delle finestre (da qui il nome Windows).

Senza l’intuizione di Bill Gates, oggi, forse i computer sarebbero ancora a disposizione di pochi e non si assisterebbe ad un’era in cui tutti gli oggetti sono connessi tra loro. Windows ha dunque dato il via ad una rivoluzione la cui spinta oggi non si è ancora fermata. Grazie a questa piattaforma, infatti, sia per Microsoft stessa che per le altre software house è stato possibile realizzare applicativi avanzati che hanno permesso agli utenti di lavorare attivamente sul web.

Microsoft, del resto, ha ideato la suite Office che oggi con l’ultima declinazione 2016, è adottata dalla maggior parte degli utenti e delle aziende per studiare e lavorare. Senza Word, Excel e PowerPoint, forse oggi il lavoro sarebbe completamente differente e probabilmente meno produttivo. Ma se oggi gli utenti assistono alla lotta tra produttori di smartphone, il merito è anche di Microsoft che ha saputo creare una via che poi è stata seguita da Apple, Google e tanti altri. In un’epoca in cui i primi smartphone possedevano solo alcune funzionalità base, la casa di Redmond con il suo sistema operativo Windows Mobile fu la prima a tentare di offrire agli utenti un’esperienza simile a quella dei PC nel palmo della mano. Già all’epoca si parlava di Office Mobile, di browser mobile, di client email e di tantissimo altro ancora.

Inoltre, se nel tempo sono nati molti servizi e sistemi operativi differenti è merito sempre di Microsoft che ha saputo stimolare la concorrenza. Chrome non esisterebbe probabilmente se non fosse esistito Internet Explorer.

Difficile davvero, immaginare come sarebbe oggi la vita senza l’innovazione portata da Microsoft. Probabilmente la vita sarebbe meno smart ed innovativa.

#dilloalfuturo

#dilloalfuturo è l’hashtag che accompagnerà gli utenti verso l’evento Microsoft Future Decoded di Roma del prossimo 12 novembre. Ogni messaggio caricato sui social network con l’hashtag #dilloalfuturo sarà un messaggio che sarà portato direttamente in casa Microsoft, trasformandolo in un piccolo tassello di futuro. La community è parte attiva e Nadella è a Roma per ascoltare: #dilloalfuturo è il canale diretto a disposizione di tutti.