Nel corso della Game Developers Conference 2015 attualmente in corso al Moscone Center di Los Angeles (accanto a dove si terrà il 9 marzo l’evento di presentazione di Apple Watch) Microsoft ha annunciato, tramite l’uomo a capo della divisione Xbox Phil Spencer, di essere al lavoro per portare presto proprio i giochi per Xbox sul proprio futuristico visore per la realtà aumentata, HoloLens. Per fare ciò, e per dare comunque un ampio respiro al dispositivo, Microsoft pianifica in realtà un’apertura maggiore, per cui presto potrebbe anche coinvolgere sviluppatori esterni al fine di migliorare la tecnologia, e farlo sia al meglio che nel minor tempo possibile.

Certo le modalità con cui HoloLens può e potrà essere sfruttato dalle varie aziende e dagli utenti sono molto varie, ma in particolare il gaming per l’azienda, riporta il sito USA The Verge, rappresenta una grande opportunità. All’inizio della presentazione alla GCD 2015, Spencer ha inoltre sottolineato l’importanza del ruolo che i giochi hanno nelle piattaforme firmate Microsoft, tra cui ovviamente computer, smartphone e console; ma non solo, visto che HoloLens e il sistema su cui si basa (Windows Holographic) non sembrano fare eccezione, e saranno parte integrante delle future scelte in ambito giochi.

Durante il suo discorso, Spencer ha poi invitato gli sviluppatori interessati ad entrare a far parte del Windows Insider Program, per poter così accedere con la massima velocità alle API di HoloLens, qualora venga deciso di rilasciare pubblicamente le stesse. Nuove informazioni sui giochi per HoloLens, e anche sullo stesso dispositivo per la realtà aumentata, verranno rilasciate nel corso del Build, conferenza di Microsoft in programma per i giorni tra fine aprile ed inizio maggio. Nel frattempo, si legge in un comunicato, l’azienda continuerà a ricevere feedback dagli sviluppatori, e a creare tecnologie in grado di portare a continui miglioramenti del gaming, sia su Xbox che su Windows 10.