Prepariamoci a dire definitivamente addio a Internet Explorer (e saranno in molti a pensare a voce alta finalmente!). Microsoft si prepara infatti a puntare in maniera definitiva ed esclusiva su Edge, il nuovo browser introdotto con Windows 10 che manderà in pensione l’ormai molto obsoleto programma per la navigazione web IE, con l’introduzione di un software più moderno, in una parola smart, dotato di funzionalità interessanti e più funzionali per gli utenti – si pensi alla possibilità di prendere annotazioni sulle pagine durante la navigazione.

Come riporta il sito statunitense The Verge, Microsoft ha comunicato la fine del supporto tecnico per le versioni 8, 9 e 10 di Internet Explorer, invitando dunque gli utenti ad aggiornare all’unica versione del browser ancora supportata, Internet Explorer 11, o direttamente al nuovo Microsoft Edge. E’ passato molto tempo quando la fine del supporto per le suddette versioni di IE è stata annunciata (parliamo di agosto 2014), ed in seguito poi ci sono state diverse proroghe per motivi di compatibilità soprattutto per le imprese sino ad oggi che siamo giunti alla scadenza che sembra essere definitiva. A partire dal 12 gennaio 2016 sarà dunque rischioso utilizzare Internet Explorer 8, 9 o 10, dal momento che non ci saranno più aggiornamenti di sicurezza né supporto tecnico, rendendo gli utenti molto più vulnerabili ad attacchi hacker in presenza di bug o falle nella sicurezza.

Gli utenti però che attualmente utilizzano le versioni presto non più supportate di IE sono attualmente parecchi milioni, ed a questi è stata recapitata con un recente aggiornamento una notifica che li avverte della morte del browser imminente, incoraggiandoli ad aggiornare a Edge o IE 11, sia per poter usufruire di una migliore esperienza di navigazione che per poter effettuare le proprie azioni in rete in situazioni di sicurezza.