Grazie a un documento, redatto in gennaio e svelato da @evleaks la settimana scorsa, sappiamo quale sarà il futuro di Nokia: i termini dell’acquisizione potrebbero essere stati modificati, ma le intenzioni di Microsoft sono più chiare. Il ritiro del marchio dal mercato ha delle date precise, che determinano inequivocabilmente il passaggio a Microsoft Mobile. Non sarà una questione di giorni, però a essere stato subito eliminato è Pure — il caratteristico font che ancora appare sui siti della società, oltre che sugli smartphone.

Quello del carattere, che sarà sostituito da Segoe, non è un aspetto marginale: Microsoft Mobile dovrebbe rimpiazzare Nokia su tutti i device dal 2024, però l’accordo prevede che la multinazionale di Redmond adotti subito un marchio diverso sui nuovi dispositivi e Lumia cesserà d’esistere a partire dal 25 novembre del 2015. Sembra che i prossimi smartphone di fascia medio-alta con Windows Phone 8.1 [vedi gallery] potrebbero avere una denominazione diversa da quella attuale, anche se il brand ufficialmente sparirà fra dieci anni.

Nokia X, che in Italia è disponibile soltanto su importazione, potrebbe non avere mai un successore perché la deadline è fissata al 31 dicembre 2015. Un aspetto ancora più interessante riguarda i negozi, perché Microsoft non ha dei retail store nel nostro Paese: anche nei centri commerciali scomparirà il marchio Nokia per fare posto a Microsoft Mobile. Sarà un cambiamento significativo che potrebbe ravvivare l’interesse attorno ai computer di Windows 8.1 e accendere la competizione con gli Apple Store già aperti nella Penisola.

photo credit: twicepix via photopin cc