Rimbalzava una voce, piuttosto insistente quando ancora Steve Ballmer non aveva annunciato le sue dimissioni, ovvero che gli investitori di Nokia premevano per abbandonare Windows Phone a favore di Android. Un rumor, forse una speculazione, davvero suggestiva, che è cessata definitivamente oggi con l’annuncio dell’acquisizione di Nokia da parte di Microsoft.

Che peccato. Questo è tutto ciò che mi passa per la testa, se ancora, dentro di me era insita la possibilità – e la speranza – di vedere un Nokia con Android. Sono sempre stato un fan di Nokia, il mio primo telefono cellulare è stato l’eterno Nokia 3310, tenuto per anni ma successivamente sostituito da altri modelli dell’azienda Finlandese. Dopo la pausa con Galaxy S II e la scoperta del meraviglioso mondo di Android, sono tornato “a casa” con Nokia Lumia 620. Pensandoci bene, la soluzione Lumia+Android era quanto più di una semplice idea con il brand Nexus in crisi e Samsung in piena ascesa.

Lo sappiamo che Android non piace a molti, ma avrebbe potuto far comodo a Nokia che in piena crisi non ha colto la palla al balzo. Eppure sono sempre più convinto che tra i vari produttori, quello Finlandese avrebbe potuto giocare un ruolo da protagonista o quanto meno molto più di una semplice comparsa. I numeri di Windows Phone fanno paura, se analizzati con cognizione e senza pregiudizi di base, figuriamoci – ipoteticamente – quelli con Android. Peccato, ora vedremo probabilmente già dal prossimo anno un Microsoft Lumia, anche se quel Nexus Nokia aveva fatto gola a molti ancor prima di essere immaginato.

photo credit: Nicola since 1972 via photopin cc