Più di $2 miliardi è quanto sarebbe disposta a pagare Microsoft per acquisire Mojang AB, la società svedese che ha creato e detiene i diritti di Minecraft — il popolare videogame di Markus Persson. Non c’è alcuna conferma dai vertici delle due aziende, però l’accordo dovrebbe essere siglato già entro questa settimana: la trattativa – secondo The Wall Street Journal – sarebbe a uno stadio avanzato e il fondatore della startup potrebbe fare le valigie, lasciando a Redmond il pieno controllo del marchio e il futuro del videogioco.

È tutto molto strano. Microsoft è passata dall’ipotesi di cedere la console a un investimento milionario per portare Minecraft su Xbox One [vedi gallery] che non è ancora supportata. Persson, dal canto suo, era intenzionato a “liberare” il codice del gioco: un’eventualità che sembra sempre più lontana, a prescindere dall’impegno di Redmond sull’open source. Pure la cifra che Satya Nadella avrebbe messo sul tavolo appare di molto superiore all’effettivo valore di Mojang, raggiungendo quasi il record di Apple per Beats di Dr. Dre.

L’avvicinamento fra Microsoft e Mojang sarebbe avvenuto durante lo sviluppo di Minecraft per Xbox 360: la stretta collaborazione avrebbe convinto Persson a lasciare il comando. Non senza una buonuscita miliardaria, ovviamente! Possibile che i mattoncini virtuali abbiano un giro d’affari tale da giustificare due miliardi d’esborso? In ballo potrebbero esserci i diritti cinematografici venduti alla Warner per girare un film d’animazione ispirato al videogame. Qualcosa di più complesso del semplice passaggio di consegne del gioco.

Photo Credit: Tim Pierce via Photopin (CC)