Microsoft sta lavorando a molti progetti che nel tempo potranno portare alla realizzazione di nuovi prodotti in grado di offrire ai clienti un’esperienza d’uso ancora più completa ed appagante. Gli ibridi Surface, in particolare, da tempo si caratterizzano per la presenza di un pennino che permette di interagire sullo schermo touch prendendo appunti o disegnando con una precisione altissima. La casa di Redmond starebbe lavorando molto anche sul fronte dell’evoluzione del pennino per svilupparlo e renderlo ancora migliore.

In questa direzione va l’approvazione di un nuovo brevetto che vede la casa di Redmond impegnata alla realizzazione di un pennino in grado di riconoscere i colori presenti sullo schermo. Secondo i disegni del brevetto, appoggiando la punta di questo pennino su di un’immagine, la penna sarà immediatamente in grado di riconoscere i colori che potranno poi essere utilizzati altrove.

Trattasi di una particolarissima soluzione tecnica che potrebbe aprire scenari molto interessanti soprattutto per quanto concerne le applicazioni grafiche.

Il brevetto, pubblicato in questi giorni (US 2016/0048221 A1) era stato richiesto, però, nel 2014. Difficile capire, oggi, se questa tecnologia troverà mai uno sbocco commerciale ma non è, comunque, escluso che il Surface Pro 5 o il Surface Pro 6 possano disporre di pennini in grado di riconoscere anche il colore.

Per i professionisti del fotoritocco o dell’elaborazione grafica un prodotto del genere rappresenterebbe sicuramente una svolta in ambito produttivo.