Microsoft Band è pronto ormai per avere un successore, e secondo i rumors questo verrà presentato molto presto, per la precisione il 6 ottobre. In tale data infatti l’azienda ha programmato un evento media che potrebbe anche vedere nuove informazioni sui prossimi smartphone top gamma Lumia 950 e Lumia 950 XL, considerando che anche questi dovrebbero essere introdotti nel prossimo futuro. Tornando però al bracciale intelligente, pare (anche in maniera abbastanza plausibile) che questo sia destinato a prendere il nome di Microsoft Band 2, e nonostante probabilmente resti simile esteticamente al primo modello includa diverse differenze anche importanti.

Come riporta The Verge infatti sono state pubblicate dal sito spagnolo Microsoft Insider alcune immagini che mostrerebbero le presunte sembianze del nuovo smartband Microsoft. Il design sembrerebbe complessivamente non troppo differente da quello del primo dispositivo, ma alcuni accorgimenti lo renderebbero molto più comodo da portare al polso, tra cui l’utilizzo di un display curvo in grado di adattarsi al meglio proprio alla forma del braccio dell’utente. Lo stesso schermo e le parti laterali del dispositivo sarebbero inoltre dotate di finiture metalliche, altra novità nell’estetica del nuovo Microsoft Band 2.

Anche le feature dovrebbero essere parecchio rinnovate, con lo smartband che sarebbe capace di rilevare il cambiamento di altezza (per esempio quando si salgono o scendono delle scale), oltre alla presenza dei medesimi sensori della prima generazione come il cardiofrequenzimetro per il monitoraggio del battito cardiaco, contapassi e conteggio delle calorie bruciate. Il dispositivo sarà compatibile con i sistemi operativi Windows Phone (e Windows 10 Mobile, ovviamente), ma anche con Android e iPhone, anche se il sistema operativo installato potrebbe essere Windows 10 per IoT, o Internet delle cose.

Terminano qui le informazioni se si esclude una probabile maggiore autonomia del dispositivo rispetto al predecessore, mentre il prezzo potrebbe essere simile, aggirandosi intorno ai 199 dollari. Non ci resta che aspettare il 6 ottobre per maggiori dettagli.