Microsoft apre al mobile payment, il sistema di pagamento con smartphone già introdotto tempo fa dai rivali di Google ed Apple.

Il colosso di Redmond ha lanciato il nuovo Microsoft Wallet, nella nuova versione 2.0, app che permette di eseguire pagamenti in mobilità contactless con lo smartphone tramite un semplice tocco sullo schermo. Il tutto funziona tramite la tecnologia NFC. Microsoft Wallet 2.0 funziona in maniera simile ai rivali Apple Pay, Android Pay e Samsung Pay.

Il nuovo Wallet 2.0 è supportato da carte di credito e di debito di otto istituti finanziari e accetta i circuiti Visa e MasterCard. Grazie al mobile payment di Microsoft gli utenti saranno in grado di pagare in un milione di negozi. Wallet 2.0 è disponibile per i partecipanti del programma Insider negli Stati Uniti per tre smartphone con Windows 10: Lumia 650, Lumia 950 e Lumia 950 XL. Il servizio sarà funzionante su tutto il territorio USA a partire da questa estate, ma non ci sono informazioni su un possibile arrivo in altri mercati.

Nonostante la sezione smartphone di Microsoft non sia esattamente in forma (nel primo trimestre 2016 sono stati venduti 2.4 milioni di smartphone con sistema operativo Windows, pari allo 0,7% del totale), l’introduzione di un sistema di pagamento mobile è un chiaro gesto di forza da parte del colosso di Redmond, che vuole giocarsi tutte le sue carte.